Stampa

La termomeccanica


Le attività  del settore termomeccanico coinvolgono tutti i sistemi legati alla gestione della temperatura e dell'umidità  di un ambiente.

 

L'ossatura dei prodotti di termoregolazione riguarda sia la gestione del calore, attraverso termosifoni, caldaie, generatori di calore, bruciatori, scalda-acqua, termoconvettori a gas e generatori di aria calda; sia la gestione del freddo, con refrigeratori, ventilconvettori e condizionatori.

 

Le sperimentazioni sui i primi impianti civili da riscaldamento risalgono al primo dopoguerra, periodo in cui inizia lo sviluppo della grande distribuzione degli impianti e la produzione di acqua calda tramite generatori di calore e scambiatori.

 

Da allora le aziende venete del settore si sono sempre più specializzate, rendendo necessaria la creazione del distretto della termomeccanica.

 

Integrazione

Oltre alle produzioni legate al business principale, nel Distretto trovano spazio anche le produzioni collegate come la fucinatura, imbutitura, stampaggio e profilatura dei metalli, la fabbricazione di motori e turbine, fabbricazione di rubinetti e valvole, fabbricazione di apparecchiature per la distribuzione ed il controllo dell'elettricità .

 

Da un lato è la grande impresa a dare la spinta di avvio della specializzazione, dall'altro è il sistema di piccole e medie imprese che definisce quel bacino di competenze distribuite che costituisce, per la grande impresa, un fattore strategico di insediamento.